Rosy Doninelli

Rosy Doninelli

Shiatsu, counseling e meditazione

Dalla passione per i linguaggi del mondo a quella per il linguaggio del corpo

rosy doninelli

Rosy Doninelli – vero nome Rosamaria – diplomata interprete-traduttore presso la scuola Silvio Pellico di Milano, dopo vent’anni di lavoro presso Fiera Milano ha deciso di dedicarsi a una professione che avesse maggiormente a che fare con la sfera umana, passando dai linguaggi del mondo al linguaggio del corpo. Diplomatasi come Operatrice Shiatsu presso la scuola Aiki Shiatsu Kiokay, ha frequentato poi corsi di massaggio antistress e linfodrenaggio manuale e si è avvicinata alla meditazione, alle tecniche di respiro e di visualizzazione grazie all’associazione Art of Living e all’ISPA, Istituto di Psicodinamica Applicata di Milano.

Counselor a indirizzo bioenergetico-gestaltico, diplomata con una tesi dal titolo “Counseling e lavoro corporeo: un’integrazione perfetta”, grazie alla sua formazione triennale ha continuato il proprio viaggio nell’espressione umana riunendo i linguaggi di ogni persona: corpo, mente, emozioni e spirito.

Rosy Doninelli ha una figlia e una nipotina, di cui è innamoratissima. Di sé racconta: “Il mio interesse per il sistema essere umano (corpo-mente/emozioni-spirito) è andato sviluppandosi e rafforzandosi sempre più nel tempo. Sono partita dalle lingue straniere che mi hanno permesso di comunicare con persone di altre culture e di altri paesi, aspetto che mi affascina da sempre e che mi ha dato la possibilità, nel mio piccolo, di conoscere realtà diverse dalla mia e persone meravigliose. Ecco, il diverso mi attrae… perché lo vivo con curiosità e con apprezzamento: è un arricchimento, un collegamento al tutto”.

Propone sessioni di counseling individuale e trattamenti di shiatsu relazionale e tecniche integrate presso varie sedi, tra le quali lo Spazio Epoché in corso Lodi 65 e dal giugno 2017 anche presso lo Studio Collage in via Fornari 46, entrambi a Milano. Altre informazioni sul sito www.rosydoninelli.it.

***

Conosco Rosy Doninelli da alcuni anni e di lei ho ammirato fin dall’inizio la grande umiltà, la sua rara capacità di vedere l’altro e apprezzarlo, anche e soprattutto nella sua diversità. Piccola e minuta, apparentemente fragile, Rosy è in realtà una forza della natura. Nel suo lavoro incontra l’altro attraverso la parola e il contatto, con delicatezza e rispetto, profondità e cura. (A.C.)